Perché il ricamo è ideale per personalizzare la tua divisa elegante

Di sicuro la prima immagine che ti viene in mente quando si parla di ricamo è quella di una nonna che rammenda calzini o realizza coperte e vestiti. È in tutto e per tutto un’arte che, di generazione in generazione, viene tramandata con passione e impegno. L’estro artistico che emerge dal ricamo c’è fin dall’antichità e ha viaggiato attraverso i secoli adattandosi alle innovazioni: usato prima solamente per cucire abiti costosissimi per le classi sociali più ricche, ora, invece, si è arrivati ad indossarlo tutti i giorni, sia a lavoro (sulle divise da lavoro) sia nel tempo libero (ad esempio su delle semplici t-shirt).

Il ricamo: raffinatezza senza tempo

La storia del ricamo è molto antica, si presume che tutto sia nato in Oriente, punto nevralgico del commercio di stoffe e tessuti. I più antichi reperti arrivati fino ai giorni nostri appartengono all’antico Egitto. Nel nostro Paese, invece, le tecniche del ricamo iniziano a svilupparsi in Sicilia intorno all’anno Mille, come espressione della cultura saracena; infatti la parola “ricamo” deriva dall’arabo raqm che significa segno/disegno ed è nella città di Firenze che nascono i primi laboratori tessili. Dalla Sicilia e dalla Spagna l’arte del ricamo si è diffusa sempre di più, fino ad estendersi a tutto il continente europeo. La vera innovazione si ebbe successivamente in Inghilterra e Svizzera nel 1800 con la Rivoluzione Industriale e le invenzioni delle prime macchine ricamatrici. Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante anche su questo ambito, aggiungendo alle tradizionali macchine ricamatrici il computer: attraverso un file da ricamo, trasmette alla macchina ciò che deve ricamare.

divisa elegante con ricamo

I filati dei nostri ricami

Il ricamo è una tecnica molto diffusa nell’abbigliamento professionale in quanto consente di dare un ulteriore carattere elegante e un senso di artigianalità alle divise da lavoro, personalizzandole con loghi e disegni in tempi celeri. Un ricamo ben eseguito riesce a resistere nel tempo, talvolta più del capo stesso. Per questo motivo i dettagli, la lucentezza e il colore di un ricamo rimangono inalterati, anche dopo lavaggi aggressivi. Come è possibile che rimangano inalterati nel tempo? Ovviamente grazie alla qualità delle materie prime. I filati che noi di Bolzonella Divise utilizziamo per ricamare sono di prima scelta, perché sappiamo bene quanto sia importante avere un prodotto che non si rovini nel tempo a causa di usura e lavaggi ad alte temperature. I filati da noi utilizzati sono principalmente tre:

1 – Filato di poliestere e ceramica: la particolarità di questo filato è il suo effetto mat che dona un look ricercato e colori intensi. È il filato ideale per motivi accattivanti e ricchi di stile, lavabile fino a 60°C e adatto per cicli di asciugatura e candeggio quindi ottimo per l’abbigliamento da lavoro;

2 – Filato 100% viscosa: la viscosa è un materiale di origine naturale: morbido, delicato sulla pelle e gradevole al tatto, ma anche resistente ai lavaggi fino a 95°C. Gli elementi ricamati con filato di viscosa hanno colori vivaci, brillanti e una lucentezza che richiama quella della seta;

3 – Filato poliestere 100%: un filato lucido che resiste alla luce del sole, allo sfregamento e ai ai prodotti chimici. È costituito da singole fibre lunghe che offrono maggiore lucentezza, morbidezza e resistenza.

Tutti i filati di Bolzonella Divise sono certificati Oeko-tex® Standard 100 quindi completamente privi di sostanze tossiche per la salute dell’uomo.

Quali tipi di ricamo si possono fare?

Il ricamo è un’arte molto versatile, perché permette di giocare con il colore, la tipologia di filati e lo spessore del decoro. La scelta dei colori del ricamo si basa sulla palette che caratterizza l’azienda e scegliere tra un colore o più colori cambia l’effetto del risultato: un monocolore risulta elegante e sobrio, più colori rendono invece la tua divisa più vivace. Tra i soggetti più richiesti da ricamare troviamo senza dubbio il nome di chi indossa la divisa da lavoro e il logo aziendale. La qualità del ricamo viene monitorata dai nostri addetti “punciatori”: la sequenza dei punti ago della ricamatrice viene comunicata dal “programma ricamo”, il quale viene precedentemente ricavato dal file grafico del logo aziendale. Gli elementi ricamati possono essere realizzati attraverso tre tecniche diverse: il ricamo diretto, quello tridimensionale e lo scudetto ricamato. Il ricamo diretto è la tecnica più tradizionale ed è reso possibile dalla macchina da ricamo che “fila” il logo grazie ad una fitta frequenza di punti realizzati con filati colorati. Con il ricamo tridimensionale (o a rilievo), invece, il logo acquista volume grazie alla sovrapposizione di più strati da ricamo e se si vuole accentuare il rialzo è possibile inserire all’interno della gomma fornendo così ulteriore sostegno. Infine, lo scudetto ricamato è un ricamo con un tessuto sagomato sul fondo. La sua particolarità sta nel fatto che la sagoma di fondo viene realizzata creando uno strato di filato direttamente sul capo; rendendo così non necessaria un’applicazione a posteriori dello scudetto.

In conclusione

È ideale utilizzare il ricamo per personalizzare la tua divisa elegante perché:

trasmette qualità e cura: una divisa da lavoro con il ricamo del logo e del nome di chi la indossa riesce a comunicare al cliente fiducia e rispetto;

è resistente a lavaggi frequenti anche ad alte temperature e rimane lì fermo e fissato, senza che ce ne dobbiamo tanto preoccupare;

la sua versatilità permette di essere utilizzato su tutti i tipi di tessuto.

Scegli il ricamo più adatto allo stile della tua divisa e contattaci!

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin