scarpe antinfortunistiche uomo e donna

Calzature antinfortunistiche anche sotto la divisa elegante

Parlando di calzatura antinfortunistica certificata ci viene subito in mente la scarpa con da lavoro pesante con puntale in acciaio, che nulla ha a che fare con una divisa elegante. Ma esistono anche calzature eleganti antinfortunistiche che offrono insieme protezione e un tocco di classe.

Perché scegliere calzature certificate

Indossare una calzatura antinfortunistica certificata è fondamentale per garantire la sicurezza del piede ed evitare gli infortuni sul lavoro, soprattutto quando i pericoli meccanici, chimici e atmosferici sono caratteristiche della mansione svolta.

Le calzature da lavoro, per essere certificate, devono essere prodotte rispettando una rigorosa normativa europea. Tale normativa prevede determinati requisiti in base alla categoria di appartenenza. La calzatura antinfortunistica è considerata un dispositivo di protezione individuale “DPI” ed è obbligatoria per legge.

Esistono infatti diverse tipologie di calzature, certificate a seconda dei rischi, ciascuna con specifiche peculiarità e regolata da una propria normativa di riferimento.

Calzatura antinfortunistica per divise eleganti

Come accennato nell’introduzione, la comune calzatura antinfortunistica rappresenta un limite per le professioni in cui oltre alla sicurezza è importante anche l’aspetto. Fortunatamente esistono molte tipologie di calzature eleganti che possono essere utilizzate in tutti quei contesti in cui serve lavorare in sicurezza ma con stile.

Caratteristiche della calzatura certificata elegante

L’aspetto elegante e più snello non deve far pensare che la scarpa certificata elegante non rispetti le norme previste per la sicurezza del lavoratore. Infatti, come quella classica, deve soddisfare determinati requisiti e deve essere composta da parti speciali. Vediamo quali:

la suola, solitamente realizzata in poliuretano, poliuretano termico e gomma in nitrile. I materiali utilizzati cambiano a seconda delle caratteristiche che la calzatura deve avere e l’ambiente in cui verrà impiegata. La suola deve essere antiscivolo, antistatica, deve resistere a oli e idrocarburi e assorbire l’energia del tallone.

  la soletta, realizzata solitamente in cuoio, materiali non tessuto e fibre di pasta. Serve a sostenere il tallone e ridurre l’affaticamento del piede.

la lamina antiperforazione, è realizzata in acciaio oppure in tessuto. Il tipo di materiale utilizzato per la lamina dipende dal tipo di lavoro, ma per le calzature eleganti suggeriamo quella in tessuto, più flessibile e traspirante.

puntale, può essere realizzato in acciaio, alluminio o materiale plastico. La scelta del puntale varia a seconda del tipo di calzatura. Un puntale protettivo deve essere in grado di proteggere il piede da un peso di 20 kg che cade dall’altezza di 1 metro. Il puntale non è sempre obbligatorio, la sua presenza o meno sulla calzatura dipende dai rischi previsti sul luogo di lavoro.

il materiale di rivestimento è a diretto contatto con il piede. Viene realizzato in cuoio, materiali tessili termoregolanti e altri prodotti tessili. Il rivestimento deve avere come caratteristiche la traspirabilità, antiabrasione, permeabilità, climatizzazione e capacità di asciugatura rapida.

la tomaia, è importante perché è lo strato più esterno della scarpa e deve avere caratteristiche quali traspirabilità, permeabilità, resistenza al fuoco, conducibilità termica. Tali caratteristiche di protezione dipendono dal materiale che si utilizza che può essere pelle e/o materiali sintetici.

Gli ambienti in cui è necessario unire protezione ed eleganza

Sempre più settori lavorativi spesso richiedono formalità ed eleganza dalla divisa da lavoro inclusa la calzatura. Tra i professionisti che necessitano di una calzatura antinfortunistica elegante per il lavoro troviamo:

operatori di hotel

operatori della ristorazione

hostess 

ingegneri

architetti

formatori

ispettori di cantieri

Per svolgere una di queste attività si può incorrere in diversi ambienti e intemperie. Bisogna quindi scegliere la giusta calzatura certificata che protegga, ma nello stesso tempo doni un aspetto classico e sofisticato.

Alcuni esempi di calzatura elegante certificata

scarpa antinfortunistica stringata

Prima di passare alle conclusioni vogliamo proporvi alcune delle tipologie più utilizzate di scarpe antinfortunistiche eleganti.

Tra le tipologie di calzatura per donna troviamo:

ballerine

decollete

mocassini

scarpe stringate

Per uomo invece ci sono:

scarpe stringate

mocassini

stivaletti

Conclusioni…

La scarpa elegante certificata, per uomo e donna, è la soluzione ideale per conferire un aspetto curato ed elegante alla tua divisa da lavoro senza rinunciare alla comodità e alla sicurezza personale.

Bolzonella Divise può supportarti nella scelta della calzatura più adatta per la tua divisa da lavoro, se desideri maggiori informazioni o una consulenza personalizzata contattaci. I nostri consulenti saranno lieti di rispondere a tutte le tue domande.

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin