Divise da ufficio: la guida completa per vestire i tuoi dipendenti

Da sempre, l’abbigliamento per l’ufficio rappresenta un’efficace forma di comunicazione non verbale: permette infatti di esprimere affidabilità e professionalità, due aspetti essenziali per colpire fin da subito clienti e fornitori. È proprio per questo che le divise da ufficio rivestono un ruolo sempre più importante. Grazie a questi indumenti, si dona un senso di uniformità e appartenenza all’intero team, che si sente psicologicamente più unito e coeso. Non solo: la divisa permette di sviluppare e diffondere l’identità aziendale, che viene solitamente richiamata dalle tonalità e dalle particolarità dei capi. E, aspetto da non trascurare, garantisce la massima comodità quotidiana a tutti i dipendenti. Ma come scegliere le divise da lavoro per l’ufficio? E, soprattutto, come lasciare che la creatività del singolo venga comunque valorizzata? In questo articolo viaggiamo insieme alla scoperta di questo affascinante mondo.

Divise da ufficio in stile classico: eleganza intramontabile

Sono molte le aziende che richiedono un dress code classico, in accordo con i valori tradizionali che intendono trasmettere. In questi casi, si punta su indumenti che comunichino solidità e affidabilità: la parola chiave è eleganza, declinata con sobrietà di fronte a clienti e fornitori. Quali divise scegliere, quindi? Ecco alcune soluzioni per le figure maschili e per quelle femminili.

L’uomo classico adotta un completo formale, che ispira serietà e affidabilità. La camicia è generalmente bianca o celeste, in accordo con la tinta del completo. Per quanto riguarda i pantaloni, puoi optare per un modello con pinces o piega davanti. La pinces, che può essere singola o doppia, è un accorgimento sartoriale che migliora la vestibilità dei pantaloni, ma anche un dettaglio di stile. Puoi scegliere la piega se vuoi ottenere un effetto ancora più formale. Completa poi l’outfit una pochette da taschino, che dovrebbe richiamare la tonalità della camicia, ma può anche rifarsi alla cravatta o papillon.

Per quanto riguarda la donna, la divisa da lavoro ideale per un’azienda legata alla tradizione è sicuramente il tailleur. Simbolo per eccellenza di classicità, questa uniforme è composta da camicia e gonna o pantaloni. Nel dettaglio, la gonna è longuette, ossia lunga fino al ginocchio; i pantaloni, invece, possono variare da uno stile più dritto a uno a palazzo, che scende largo e dona una sensazione di maggior movimento alla figura. Per garantire la massima stabilità e comodità anche a chi deve camminare o rimanere in piedi per ore e ore – come la receptionist –, la calzatura da abbinare al tailleur è sempre una scarpa bassa con un ampio tacco.

E per chi desidera uno stile più unconventional?

Se in passato per lavorare in ufficio – sia a stretto contatto con il pubblico, che nel back office – era necessario adottare uno stile classico, negli ultimi anni molte aziende hanno deciso di orientarsi verso uno stile “business-casual”. Con questo termine s’intende un dress code elegante, ma al tempo stesso disinvolto, che combina perfettamente un tocco di stile alla massima comodità, dettata da abiti legati più alla quotidianità che alla tradizione. È lo stile adottato soprattutto da start-up nate dalle idee di un team giovane e dinamico, da aziende che lavorano con la creatività e da imprese che fanno dell’innovazione il loro valore principale. Alle tonalità più classiche qui si aggiunge anche il beige.

Quali divise da lavoro scegliere per seguire uno stile business casual? Per l’uomo, puoi puntare sulla semplicità: t-shirt sottogiacca, pantaloni e una giacca con un taglio più sportivo rispetto a quanto usuale. In inverno, alla camicia viene aggiunto un maglioncino in morbida lana merino o misto cotone. In estate, rinunciando alla giacca, si può preferire una polo elasticizzata, una soluzione pratica. In genere, lo stile business casual non prevede la cravatta, anche se può essere ammessa se valorizzata con trame particolari o elementi che richiamano la palette e il logo aziendali.

Ma le opzioni sono tantissime anche per le figure femminili. In questo caso, alla camicia viene preferito un top sottogiacca o una blusa, soluzioni più fresche e giovanili. Allo stesso modo, i classici pantaloni eleganti lasciano spazio ai pantaloni chino, particolarmente apprezzati per la loro leggerezza e praticità. E durante i mesi invernali? Per ripararsi dal freddo, si tende a indossare un blazer: questa giacca sfiancata è molto versatile e spesso è impreziosita da bottoni e taschini sui fianchi.

Un effetto della divisa molto apprezzato da chi adotta uno stile business casual è sicuramente lo spezzato, che si oppone al classico coordinato: nello spezzato, infatti, una giacca o un blazer viene abbinato a pantaloni con tessuti e colori diversi che creano un piacevole contrasto. Il risultato è attuale e dinamico, con uno stile ricercato che comunica attenzione ai dettagli.

Come valorizzare la divisa per l’ufficio?

Sia per lo stile classico, sia per quello business casual, è possibile valorizzare e personalizzare la divisa per mezzo di elementi e accorgimenti particolari. Ciò permette di differenziare l’azienda sul mercato e dà la possibilità ai dipendenti di osare un po’, pur mantenendo inalterate l’uniformità e la coerenza con i valori perseguiti dal business.

Nell’ambito della moda da ufficio, quindi, è possibile giocare con le tonalità della divisa. In genere, si cerca di evitare di utilizzare colori sgargianti, a favore del nero, del grigio e blu. Per uno stile leggermente meno classico, puoi optare per tonalità neutre e colori pastello, come il beige, che si sono diffusi soprattutto negli ultimi anni.

Anche la scelta di una trama del tessuto, al posto della classica tinta unita, può dare un tono diverso alla divisa da lavoro. Se il gessato può dare un aspetto più austero ed elegante, ad esempio, un motivo scozzese tono su tono può risultare più leggero e sbarazzino, mentre il classico pindot impreziosisce la texture del tessuto.

Gli accessori delle divise sono gli elementi che più di tutti riescono a valorizzare l’outfit, richiamando i colori aziendali. Qualche esempio? Un accessorio molto amato dalle donne è il foulard, che grazie ai diversi modi di annodarlo, crea un effetto più personale sull’abito da lavoro. Ancora, la borsa da lavoro, utile per portare con sé penne e documenti durante le trasferte, può avere dimensioni e tessuti differenti: una valigetta in pelle è comunque sempre sinonimo di professionalità e cura. Infine, per accendere la divisa e portare sempre con sé i valori dell’azienda si possono anche utilizzare le spille: appuntate sul tessuto della giacca, catturano immediatamente l’attenzione dell’interlocutore e rimandano ai colori e al logo dell’impresa.

Stai cercando le divise per l’ufficio?

Le divise per l’ufficio non sono universali: un outfit che si sposa alla perfezione con un’azienda, può far storcere il naso in un’altra tipologia di business. Per questo, è necessario prestare prima di tutto attenzione allo stile che si vuole perseguire e, soprattutto, ai valori che si desidera mettere in mostra a chiunque entri in contatto con l’azienda. A partire da queste prime informazioni, è possibile adottare e personalizzare la divisa.

Sei alla ricerca di divise per l’ufficio di qualità, che ti permettano di dare un’immagine professionale e coerente con i tuoi valori? Il team di Cast Bolzonella è qui per aiutarti, con soluzioni Made in Italy che mettono al centro di tutto la comodità e un aspetto impeccabile. Ti abbiamo incuriosito? Contattaci: risponderemo volentieri a tutte le tue domande.

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin