Abbigliamento hostess congressi: alcuni consigli dai nostri esperti

L’hostess congressuale è la prima figura con cui ci si relaziona a una fiera o a un evento e rappresenta di fatto il biglietto da visita dell’azienda allo stand o al convegno. Per questo motivo, chi svolge questa mansione, oltre a essere cortese e disponibile, deve curare molto il proprio aspetto fisico: il make-up, la cura delle mani e l’outfit devono essere molto curati. La divisa, inoltre, deve essere comoda e con stile e colori coerenti con l’azienda di appartenenza e l’ambiente in cui si lavora. Quali sono, quindi, i fattori da considerare nella scelta dell’abbigliamento per le hostess ai congressi? Di seguito rispondiamo proprio a questa domanda.

Di cosa si occupa l’hostess congressuale?

Fino a qualche anno fa, parlando di hostess, si pensava subito all’assistente di volo, la figura che segue i passeggeri e fornisce assistenza durante i viaggi in aereo. In tempi recenti, questo termine è stato utilizzato anche nell’ambito dell’organizzazione di fiere, congressi e inaugurazioni, descrivendo con questo termine le ragazze che aiutano nell’organizzazione e pubblicizzazione dell’evento. 

Ma chi è, quindi, l’hostess congressuale? È quella figura femminile che svolge mansioni di rappresentanza a una fiera o a un evento privato. Tra i suoi incarichi principali troviamo:

– Accoglienza degli ospiti.

– Distribuzione del materiale informativo (depliant e brochure).

– Interazione con gli ospiti, al fine di indicare loro la postazione su cui sedersi o fornire informazioni di carattere generale, come ad esempio il programma dell’evento.

– Organizzazione. L’hostess congressuale supporta il team nella preparazione della sala o dello stand, nella registrazione delle schede anagrafiche degli ospiti e nella risoluzione di tutti quei piccoli imprevisti che possono accadere a queste manifestazioni.

L’hostess congressuale è una figura molto dinamica, che trascorre molte ore in piedi e che deve essere sempre a disposizione del pubblico. Per questo motivo, è necessario che l’abbigliamento che indossa sia comodo e le consenta di avere un aspetto curato e ordinato fino alla fine della giornata.

Qual è l’abbigliamento ideale per l’hostess congressuale?

Coerenza con la tematica della fiera

Nella maggior parte dei casi, l’hostess congressuale deve indossare un abbigliamento classico ed elegante, proprio perché deve offrire un’immagine professionale impeccabile. Esistono però fiere particolari, come quelle dedicate al mondo dello sport, che richiedono di conseguenza abiti casual, addirittura sportivi. È per questo che, nella scelta della divisa, è necessario mantenere la massima coerenza con la tematica della manifestazione. Che si tratti della partecipazione a una fiera o dell’organizzazione di un evento privato, l’hostess deve quindi rappresentare il più possibile le caratteristiche del congresso e i valori dell’azienda.

Tailleur con gonna o pantaloni

Il tailleur è la divisa per eccellenza delle hostess che si occupano dell’organizzazione di fiere ed eventi di settore che richiedono una certa formalità. Questa soluzione dallo stile tradizionale si presenta al tempo stesso elegante e sobria ed è quindi ideale come biglietto da visita di fronte agli ospiti dello stand o del convegno.

Il tailleur indossato dalle hostess si compone generalmente di una camicia elegante che spicca sotto una giacca sfiancata, che può essere tenuta aperta o abbottonata. Un’alternativa alla camicia può essere il top, che rende l’outfit più vivace e sbarazzino.

Per quanto riguarda la parte inferiore, il tailleur per le hostess alle fiere ammette sia la gonna sia i pantaloni. Nel primo caso, è possibile optare per un capo che non passa mai di moda, come la longuette a vita alta; nel secondo caso, invece, è possibile spaziare tra pantaloni diritti a sigaretta a palazzo, in grado di creare effetti di maggior movimento e dinamicità alla figura.

In riferimento al colore, le tonalità del tailleur delle hostess sono generalmente scure, ma possono essere impreziosite da accessori personalizzati che richiamano la palette della fiera o dell’azienda che lo ha organizzato. Questi accessori possono essere ad esempio spille o foulard, elementi che completano la divisa e permettono al personale di essere immediatamente riconoscibile.

Nella scelta della divisa, è essenziale prestare attenzione anche ai materiali e tessuti con cui il tailleur è stato realizzato: devono infatti garantire il massimo agio e movimenti fluidi anche dopo ore e ore di attività. Per questo, è bene prediligere tessuti traspiranti, come il cotone, che viene largamente utilizzato nelle camicie aziendali eleganti. I capi devono essere oltremodo antimacchia e antipiega, proprio per evitare che l’aspetto impeccabile dell’hostess si esaurisca in tempi brevi.

Scarpe belle e comode

Anche la scelta delle calzature è importante per le hostess congressuali, che devono esprimere grazia e femminilità e, al tempo stesso, devono permettere alle ragazze di lavorare senza alcun fastidio. Come abbiamo già visto, chi svolge questa mansione trascorre la maggior parte del tempo in piedi e si sposta frequentemente da una zona all’altra dello stand o della sala. Le scarpe per le hostess richiedono quindi di soddisfare il binomio tra estetica e comfort.

In queste situazioni è sconsigliato utilizzare tacchi a spillo vertiginosi e, di optare invece per un tacco non più alto di 5 centimetri e a base larga, per offrire maggiore stabilità. La scarpa scelta è solitamente a tinta unita, abbinata alla tonalità del tailleur, e si presenta generalmente priva di borchie e cinturini.

Come alternativa, in occasione di eventi che richiedano un look più casual, è possibile optare per delle sneaker, meglio se personalizzate.

Collant ultraresistenti

A un evento fieristico o congressuale che richiede un abbigliamento formale, si dovrebbero sempre indossare i collant sotto la gonna, solitamente dai colori nude o nero, per mantenere un aspetto sobrio. Ma le calze da donna sono molto delicate e si smagliano con estrema facilità: un movimento sbagliato, le unghie lunghe che sfiorano la calza, una scheggia, e si può dire addio alle proprie calze. Per questo è fondamentale scegliere sempre collant ultraresistenti e, comunque, portarne sempre paio di ricambio.  

Non dimentichiamo, poi, che la loro funzione può andare oltre quella estetica. Buona norma può essere quella di utilizzare collant riposanti o a compressione graduata, che prevengono il gonfiore alle caviglie, tanto familiare a chi passa molte ore consecutive in piedi. 

Stai cercando la divisa per le hostess ai congressi?

L’abbigliamento per le hostess congressuali deve quindi tenere conto dello stile, coerente con l’azienda e con l’evento, con accorgimenti come la scelta di scarpe, collant e tessuto. È importante valutare preventivamente i vari incidenti fastidiosi che possono capitare per non minare l’aspetto impeccabile dell’hostess.

Stai cercando la divisa per le hostess congressuali? Se vuoi, possiamo guidarti nella scelta della soluzione migliore per rendere il tuo personale il miglior biglietto da visita per la tua azienda. Vuoi saperne di più? Contattaci: il nostro team sarà pronto a rispondere alle tue domande.

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin